The Secret Garden

John_William_Waterhouse_-_The_Soul_of_the_Rose,_aka_My_Sweet_Rose

J. W. Waterhouse, The soul of the rose

A secret garden as there are many inside this invisible city, hidden places, walled gardens in a walled city. The first time a came to Sassari I had breakfast standing in front of a window overlooking an ancient citrus grove. It was the end of October and a gentle wind, usual guest of the city, rubbed the orange tree leaves against the wall of the house. I deeply inhaled a scent I keep in my heart: other leaves dancing with another wind on the wall of my grandma’s house, where a huge orange tree stretched its branches to the roof . Walled gardens keep jealously those scents that human beings cannot describe in words, they keep the essence of precious things, as Poetry does.

Un giardino segreto  come ce ne sono tanti in questa città invisibile, luoghi nascosti, giardini cintati in una città murata. La prima volta in cui ho visitato Sassari, ho fatto colazione in piedi davanti a una finestra che si affaccia su un antico agrumeto. Era la fine di ottobre e un vento gentile, ospite abituale della città, stropicciava le foglie degli aranci sul muro della casa. Ho respirato profondamente un profumo che conservo nel cuore: altre foglie danzanti insieme ad un altro vento sul muro della casa di mia nonna, nel suo giardino dove un gigantesco albero d’arancio stendeva i rami fino al tetto. I giardini cintati conservano gelosamente i profumi che gli esseri umani non sanno desrivere a parole, conservano l’essenza delle cose preziose, come fa la Poesia.

LMR


Sassari – Poems / Poesie

TINO GRINDI